In base a quanto disposto dal Par. 18, Schedule 9 dell’Equality Act 2010a person does not contravene this Part of this Act, so far as relating to sexual orientation, by doing anything which prevents or restricts a person who is not […] from having access to a benefit, facility or servicea) the right to which accrued before 5 December 2005 (the day on which section 1 of the Civil Partnership Act 2004 came into force); or b) which is payable in respect of periods of service before that date

Il ricorrente è stato un lavoratore della Innospec Ltd dal 2 gennaio 1980 sino al 31 marzo 2003, data nella quale ha accettato di andare in pensione anticipatamente rispetto alla scadenza normale che sarebbe maturata solo qualche anno più tardi, nel 2007. Il 5 dicembre 2005 – giorno dell’entrata in vigore del Civil Partnership Act 2004 – Mr Walker ha presentato istanza per la costituzione di una civil partnership con il suo compagno, successivamente registrata il 23 gennaio 2006. Dinanzi alla successiva richiesta circa la reversibilità della sua pensione nei confronti del proprio compagno, la Innospec declinava in ragione della norma sopra richiamata che ammette delle eccezioni ove il diritto sia stato maturato prima dell’entrata in vigore dell’Act of Parliament, i cui effetti non potrebbero essere applicati retroattivamente. Limitazione non prevista nel caso di un’unione matrimoniale tra persone di sesso diverso.

La UK Supreme Court, in virtù dell’applicazione della Direttiva 2000/78/EC che stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro e dei principi di “no retroactivity” e di “future effects”, così come interpretati dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea, ha dichiarato l’incompatibilità del disposto di cui all’ Par. 18, Schedule 9 dell’Equality Act 2010 con la normativa comunitaria nella parte in cui limitava l’erogazione dei benefici pensionistici maturati in un periodo precedente all’entrata in vigore del Civil Partnership Act 2004. Secondo la Corte, poiché il principio di non discriminazione sul piano dell’orientamento sessuale costituisce “a principle of EU law […] It follows that any contemporary denial to his husband of a spouse’s pension, calculated on all the years of Mr Walker’s service, would be incompatible with the Framework Directive. In so far as paragraph 18 authorises that, it must be disapplied” (p.to 74).

 

Il testo completo della sentenza è disponibile al seguente link:

uksc-2016-0090-judgment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *